#iostudioeimparoacasa

Stai a casa e andrà tutto bene

27 Mar , 2020  

Ed eccoci qui a parlare di un virus che credevamo lontano ma che in circa due mesi è arrivato anche in Italia sconvolgendo la vita di tutti.

Le nostre vite hanno subito una grande trasformazione a cui nessuno era preparato,all’inizio per via delle fake news non si comprendeva bene la realtà delle cose ma purtroppo adesso abbiamo compreso,quasi tutti,che tutto il paese è zona rossa e che bisogna stare a casa.

Adesso tutto è diventato più digitale di quanto non lo fosse già. Si lavora da casa con lo smart working, si studia da casa con delle classi virtuali create appositamente per l’occasione e si consiglia anche di fare la spesa online per ridurre di molto le uscite ed evitare così assembramenti inutili e irresponsabili.

Non tutti però sono aperti a questo mondo,sia per motivi legati all’età sia per motivi economici. Infatti non tutto hanno un dispositivo o sono dotati di connessione internet.

Abbiamo assistito in questi giorni a storie di anziani che per via del Corona Virus non possono uscire a fare la spesa e che purtroppo sono impossibilitati ad usare gli shop online. Purtroppo la realtà virtuale non è per tutti ed immaginare una vita così risulta impossibile.

La vita di tutti è cambiata, nessuno di noi prima d’ora aveva subito una così grande trasformazione e nel giro di pochi giorni tutti ci siamo trovati blindati nelle nostre case con tanta paura per il futuro. Non si hanno notizie certe su quello che succederà il 3 aprile, sappiamo però che siamo solo all’inizio di questa pandemia e che per colpa di chi non ha rispetto delle restrizioni saremo costretti a restare a casa ancora a lungo .

Chiedo,da cittadina semplice, rispetto perché la vita è un dono prezioso e non possiamo metterci in pericolo noi e soprattutto gli altri per delle semplici passeggiate.

La vita è difficile per tutti però se stiamo lontani oggi possiamo abbracciarci più calorosamente domani. Non volete poter tornare alla normalità? Io sì e per colpa vostra non so quando lo potrò fare.

Uniamoci nella distanza e restiamo a casa.

Pensiamo inoltre che questo periodo ci sta aprendo gli occhi e ci sta facendo capire quanto sia bella la normalità, le uscite con gli amici,i pranzi dai nonni e lo shopping con i genitori…cose che prima ci sembravano scontate o addirittura noiose oggi sono programmi che non vediamo l’ora di portare al termine.

#Andràtuttobene

#Restiamoacasa

di Sabrina Ingrassia, della redazione di Impreparati



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
Segnalazione