Chi vincerà lo scudetto? Milan, Inter o Napoli?

Come sono messe le prime 3 squadre italiane in classifica?

Questa è la classifica di Serie A alla 33esima giornata di campionato.
Le uniche 3 in corsa scudetto si daranno da fare per avere il tanto amato e desiderato trofeo.

Clicca sulla tua squadra!

Milan

La squadra allenata da Stefano Pioli si trova in prima posizione a +2 dalla seconda e +4 dalla terza.
Ma l’Inter deve recuperare ancora la partita con il Bologna di Siniša Mihajlović, mettiamo caso l’Inter perdesse, il Milan avrebbe ancora 2 punti di vantaggio sulla seconda e quindi se non perdesse nessuna partita avrebbe il campionato in taschino.

Ma vediamo le partite che dovrà giocare:

Lazio-Milan: si prevede un match molto combattuto tra le due squadre.
I biancocelesti infatti lottano per un posto in Europa e venderanno cara la pelle tra le mura amiche. I rossoneri lotteranno per una ragione ancora più importante.

Milan-Fiorentina: La fiorentina di Vincenzo Italiano è una delle formazioni più ostiche da affrontare in questo periodo di stagione. Quest’ultima, il bel gioco e l’organizzazione di squadra saranno gli ostacoli principali per la compagine di Stefano Pioli.

Hellas Verona-Milan: La formazione di Igor Tudor, ha conquistato 8 punti nelle ultime 5 partite, e , i generale, ha confermato quest’anno quanto di buono ha fatto nel 2021.

Milan-Atalanta: I bergamaschi nonostante le recenti sconfitte, rappresentano sempre un avversario difficile da affrontare per la squadra di Stefano Pioli. Questo derby, potrebbe rappresentare una sfida decisiva per l’assegnazione dello scudetto.

Sassuolo-Milan: ultima partita di campionato, tanta tensione, pressione e passione, il Milan potrebbe essere all’ultimo sprint prima del traguardo.
In caso fosse già stata sorpassata dall’Inter, questa vittoria servirebbe a consolidare la zona Champions.

Inter

Inter: “seconda” in classifica anche se ciò non è ancora ufficiale dato che si deve giocare la partita posticipata contro il Bologna, in caso di vittoria, sarebbe a +1 sul Milan e quindi prima.
Tutto ciò che adesso serve sono: calma, pazienza e tanti sforzi.

ma adesso analizziamo il calendario:

Inter-Roma: La Roma ha Zaniolo squalificato, giocatore fondamentale per la formazione giallorossa, ma fortunatamente per il team di Jose Mourinho, Tammy Abraham è sempre lì in attacco a fare il suo.

Bologna-Inter: Se ne parla dal 6 gennaio di questa partita, piena di pressione, ricorsi e tanto altro, Bologna che ha pareggiato con Juve e Milan, Inter che dopo mesi di chiacchere deve vincere al Dall’Ara.

Udinese-Inter: l’udinese, ormai salvo, a +17 dalla zona retrocessione, è in una situazione di tranquillità e non ha niente da perdere.

Inter-Empoli: la squadra toscana è più o meno messo come i friulani, anche se la squadra di Andreazzoli nella sfida di Coppa Italia contro l’Inter ha dato del filo da torcere.

Cagliari-Inter: il cagliari in piena zona retrocessione e con un nuovo allenatore, essendo la penultima partita di campionato fare tutto per salvarsi, partita dura ed interessante.

Inter-Sampdoria: La samp, essendo a +7 punti dalla zona retrocessione può anche prendersela comoda, mentre l’inter essendo l’ultima giornata di campionato, è obbligata a vincere per ottenere la seconda stella.

Napoli

Il Napoli, a -4 dalla vetta è molto più in difficoltà dell’inter.
La squadra di Luciano Spalletti non deve commettere neanche un errore, altrimenti la corsa allo scudetto potrebbe essere vana.

ma adesso analizziamo il calendario:

Empoli-Napoli: l’empoli ormai salva non ha niente da perdere quindi niente sforzi da fare se non per orgoglio, mentre il napoli deve assolutamente vincere per continuare la corsa allo scudetto.

Napoli-Sassuolo: il sassuolo o come quest’anno viene chiamato, cioè lo “sterminatore di big” la maggior parte delle sue vittorie provengono da squadre importanti come Juve, Milan, Inter, Atalanta e Lazio.

Torino-Napoli: torino, ormai fuori da tutto e neanche a rischio retrocessione avrà già mandato tutti i suoi giocatori in ferie, il napoli invece, pagherà gli straordinari ai suoi.

Napoli-Genoa: genoa, in zona retrocessione, combatterà con le unghie e con i denti contro i campani, anche quest’ultimi lotteranno con tutte le loro forze per superare le due lombarde.

Spezia-Napoli: spezia ormai salva, andrà all’Alberto Picco con sdraio e ombrellone, aspettando che la partita finisca, mentre il napoli proverà in tutti i modi di vincere.


Dalla stessa categoria